Pubblicato il Lascia un commento

Palumbo legge Magma

Dalla finestra non si vede il mare

non c’è sole né colori

solo lividi chiarori.

Occhi di bambini

violentati dalla vita

già adulti

contrabbandati in una via

colorata di tabacco

poi di morte.

Nell’aria non c’è il sapore del mare

solo odore di ghetto

che brucia l’asfalto.

Il tempo bloccato

di giovani donne

spose troppo presto

produce ritmi afro-brasiliani

che attraversano gli uomini

rubandogli la dignità

saccheggiandogli l’anima

e il mare è solo un ricordo

Vuoi leggere Magma? Clicca qui

https://bagariedizioni.com/prodotto/magma/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *